Tutti gli articoli: Recensioni - Page 2

image-1977

La ruota delle meraviglie, il melodramma di Woody Allen

Woody Allen torna al cinema e torna a Coney Island, per la precisione ritorna dentro la casa di Alvy Singer, il personaggio da lui interpretato nel celeberrimo Io e Annie; a viverci, questa volta, sono Ginny (una grande Kate Winslet), cameriera in un ristorante di pesce, il suo secondo marito Humpty (l’ottimo Jim Belushi), un ...
Continue Reading »
image-2030

L’insulto di Ziad Doueiri: la liberazione dalla gabbia interiore del passato

Presentato all’ultima Mostra del Cinema di Venezia L’Insulto ha vinto la Coppa Volpi per il miglior attore, premio assegnato a Kamel El Basha (Yasser,) ed è in corsa per la nomination come miglior film in lingua straniera agli Oscar 2018. Nella precaria stabilità della contemporanea Beirut è un acceso diverbio a dare inizio alla narrazione al ...
Continue Reading »
image-1969

L’incubo estetizzante di Good Time.

Due fratelli, Connie e Nick, e una rapina andata male. Il secondo, affetto da autismo, si ritroverà in prigione mentre il primo cercherà in tutti i modi possibili di fare uscire il fratello di prigione cercando i soldi per una cauzione. Questa è la semplice ed esile premessa per Good Time, l’ultimo lavoro dei fratelli Safdie, Joshua ...
Continue Reading »
image-1840

La torre nera… se crolla non succede niente

Premessa doverosa: il sottoscritto non ha mai letto una riga de La torre nera di Stephen King, anzi, a essere sinceri, non ha mai letto qualcosa di Stephen King, quindi la discussione sulle differenze tra romanzo e film sarà lasciata ai fan del celebre scrittore. Detto ciò, veniamo a noi. La torre nera è l’ennesimo film ...
Continue Reading »
image-1836

Il riscatto di coloro che hanno sofferto

L’ansia domina la nostra società. L’odierna complessità sociale fa schizzare la gente, che diviene sempre più soggetta a disturbi dissociativi dell’identità o della personalità. Sin dalla prima scena Split genera ansia. D’altronde, M. Night Shyamalan aveva già mostrato di far vivere allo spettatore una dimensione ansiogena intensa, vedi il Sesto Senso, Signs o The Village. Tutti ...
Continue Reading »
image-1801

Jackie, ‘la donna che visse due volte’ di Larraìn

“Un bel modo di iniziare la sua presidenza?”, queste le parole che rivolge Jackie al presidente Johnson in modo spiazzante durante il corteo funebre di suo marito. Morto uno ne subentreranno altri, “ci saranno nuovi presidenti, ma non ci sarà un’altra Camelot”. Larraìn ci racconta ancora il peso della storia, il crepuscolo di un’epoca e ...
Continue Reading »
image-1810

Cane mangia cane: voracità e miseria umana dai toni pulp

La pellicola, traduzione cinematografica dell’omonimo romanzo di Edward Bunker, è l’ultima fatica di Paul Schrader, nome che gli amanti della settima arte conoscono molto bene. Il noto sceneggiatore di Taxi driver, Complesso di colpa e regista di American Gigolò e Il bacio della pantera torna dietro la macchina da presa firmando un’opera dalle tinte pulp ...
Continue Reading »
image-1820

Arrival, analisi di un’analisi antropologica

Cosa rende un film di fantascienza un film diverso da altre decine di pellicole che, con lui, condividono la semplicità di un plot che è così comune alla cinematografia del genere, tanto da essere richiamato, trasversalmente e costantemente, dagli anni ’50 fino ad oggi? Di più: cosa lo rende uno dei migliori film dell’anno? Forse perché, ...
Continue Reading »